Biblioteca elettronica gratuita

Giustizia in educazione. Svantaggio scolastico e strategie educative - Milena Santerini

Milena Santerini libri Giustizia in educazione. Svantaggio scolastico e strategie educative Epub sarà disponibile per te quando ti registri sul nostro sito web

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 24/01/1990
DIMENSIONE: 3,9
ISBN: 9788835083719
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Milena Santerini

Descrizione:

...este sigle?Come riconoscerle e distinguerle? Quando è il momento di rivolgersi agli esperti e chiedere aiuto? In questo articolo cercheremo di far luce sul mondo dei Bisogni Educativi Speciali, o BES, ponendo le basi per una didattica inclusiva e personalizzata ... Scaricare (PDF.EPUB.MP3) Giustizia in educazione ... ... . approcci, delle strutture, delle strategie, nella convinzione profonda che il sistema educativo ha la responsabilità dell'educazione di tutti. L'Educazione Inclusiva, infatti, non si limita agli alunni con disabilità o agli alunni con bisogni educativi speciali, ma prende in carico l'insieme delle differenze, comprendendo Libri di Educazione e Formazione. Acquista Libri di Educazione e Formazione su ... PDF Dispersione Scolastica - ISFOL ... . L'Educazione Inclusiva, infatti, non si limita agli alunni con disabilità o agli alunni con bisogni educativi speciali, ma prende in carico l'insieme delle differenze, comprendendo Libri di Educazione e Formazione. Acquista Libri di Educazione e Formazione su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 1307 I bisogni educativi speciali (BES) sono definiti dalla classificazione internazionale del funzionamento (ICF-International Classification of Functioning) come "qualsiasi difficoltà evolutiva di funzionamento permanente o transitoria in ambito educativo o di apprendimento, dovuta all'interazione tra vari fattori di salute e che necessita di educazione speciale individualizzata". Dalla natura puramente scolastica e pedagogica dei Bisogni educativi speciali si evince quindi che non ha senso parlare di una "diagnosi BES": ci riferiamo infatti a un gruppo fortemente eterogeneo, composto da alunni che possono presentare specifiche diagnosi e da altri che presentano invece uno svantaggio di tipo linguistico, socio-economico o culturale. Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica". La Direttiva stessa ne precisa brevemente il significato: "L'area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. Il Piano educativo individualizzato (P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione. o. o)..! o - va: • a In questo articolo ti parlerò di cosa sono i bisogni educativi speciali e a quali norme fondamentali dovremmo fare riferimento per identificarli con chiarezza.. Cosa sono i Bisogni Educativi Speciali? La Direttiva del Miur del 27/12/12 ne precisa succintamente il significato: "L'area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. • strategie di intervento prima sulla persona da integrare e poi sul ... ma le condizioni educative che rendono la classe scolastica ambiente ospitale, accogliente (per tutti) e, ... • valorizzazione dell'educazione ambientale, estetica, morale, 1 "EMPOWERMENT E SCUOLA Metodologie di formazione nell'organizzazione educativa" Di A. Putton - Carocci, 1999 Recensione a cura di ELOISA CARMEN ERNESTA CANTORE Il libro "Empowerment e scuola.Metodologie di formazione nell'organizzazione educativa "di Anna Putton, psicologa e psicoterapeuta1, èbasato su alcune ricerche condotte presso l'Università Strategie didattiche = Con il termine "strategie didattiche" (strategie di insegnamento e di apprendimento) intendiamo un insieme di operazioni e di risorse pedagogiche che sono utilizzate, in modo pianificato e all'interno di un contesto pedagogico, per favorire il conseguimento degli obiettivi di apprendimento in base alle differenti caratteristiche degli alunni. Il disagio scolastico, come abbiamo visto, assume varie forme, dalle difficoltà di apprendimento, basso rendimento rispetto alle reali capacità del soggetto, assenteismo, disaffezione, abbandono scolastico fino a problematiche comportamentali quali difficoltà di attenzione e concentrazione, iperattività motoria, scarsa tolleranza delle frustrazioni, fenomeni...