Biblioteca elettronica gratuita

Leonardo da Vinci e le arti preziose. Milano tra XV e XVI secolo - Paola Venturelli

Leonardo da Vinci e le arti preziose. Milano tra XV e XVI secolo Potete scaricare il libro in formato pdf epub previa registrazione gratuita

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 04/07/2002
DIMENSIONE: 4,46
ISBN: 9788831773331
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Paola Venturelli

Descrizione:

La prodigiosa creatività di Leonardo da Vinci si applicò anche al settore delle arti preziose. Principalmente durante i suoi due prolungati soggiorni milanesi, disegnò gioielli, progettò macchinari per battere monete o lavorare il cristallo e le gioie. Eseguì disegni per else di spade o altri lavori in metallo. Pensò a cammei e a medaglioni ornamentali. Dedicò inoltre attenzione agli smalti, una realtà di straordinaria importanza per la Lombardia tra Quattro e Cinquecento, come evidenziano le opere oggi rimaste, dal sontuoso "tabernacolo Pallavicino" agli altaroli e targhe conservati in diversi musei. Studiò personalissime 'misture' per simulare i preziosi vetri calcedonio e quelli a mosaico, per imitare la corniola e il diaspro, per elaborare 'perle finte'. Anche i tessuti, le fogge vestiarie e gli accessori rientrarono tra i suoi progetti, risolti anche in questo caso attraverso soluzioni innovative. Questi aspetti della sua attività non mancarono di riflettersi su alcuni dei suoi allievi, raggiungendo anche il celebre orafo Benvenuto Cellini, allievo a Roma del lombardo Caradosso Foppa, attivo alla corte di Ludovico il Moro, come Leonardo stesso. Milano e le sue botteghe d'arti suntuarie, produttrici durante il Rinascimento di capolavori ambiti e richiesti dalle principali corti, fanno da sfondo a queste vicende, entro cui trovano posto anche alcuni miniatori lombardi.

...- EAN 9788831773331: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI ... Leonardo da Vinci e le arti preziose. Milano tra XV e XVI ... ... .it, la grande libreria online. La prodigiosa creatività di Leonardo da Vinci si applicò anche al settore delle arti preziose. Principalmente durante i suoi due prolungati soggiorni milanesi, disegnò gioielli, progettò macchinari per battere monete o lavorare il cristallo e le gioie. Eseguì disegni per else di spade o altri lavori in metallo. Smalto, oro e preziosi. Oreficeria e arti suntuarie ... Leonardo da Vinci e le arti preziose. Milano tra XV e XVI ... ... . Smalto, oro e preziosi. Oreficeria e arti suntuarie nel Ducato di Milano tra Visconti e Sforza: Tra la fine del xiv secolo e gli inizi del xvi la corte visconteo-sforzesca è a tal punto ricca da poter rivaleggiare con quelle oltremontane.Per soddisfare le sue esigenze di lusso lavorano artisti e artigiani, realizzando prodotti d'alta qualità e singolare pregio. Leonardo da Vinci fu il figlio primogenito nato da una relazione illegittima tra il notaio ventiquattrenne Piero da Vinci e Caterina, donna d'estrazione sociale modesta.La notizia della nascita del primo nipote fu annotata dal nonno Antonio, padre di Piero e anche lui notaio, su un antico libro notarile trecentesco, usato come raccolta di "ricordanze" della famiglia, dove si legge: «Nacque un ... Rinascimento in Italia - XV e XVI secolo Appunto di storia sul periodo storico del Rinascimento, i protagonisti e le innovazioni dei secoli XV e XVI. Leonardo da Vinci. - Pittore, architetto, scienziato (Vinci, Firenze, 15 aprile 1452 - castello di Cloux, od. Clos-Lucé presso Amboise, 2 maggio 1519). Ha personificato il genio rinascimentale che rivoluzionò sia le arti figurative sia la storia del pensiero e della scienza. Vita. Figlio illegittimo del notaio ser Piero, di Vinci, di cui non è ricordato il casato. Intorno ai trent'anni Leonardo approda a Milano in cerca di fama e fortuna, portando in dono al Moro uno strumento musicale che all'epoca in Italia nessuno sapeva suonare: una lira. Aveva scelto Milano per la sua ricchezza, pensando che vi avrebbe progettato armi e macchine da guerra per la signoria locale; finì invece col progettarvi tutt'altro, fortunatamente. Milano...