Biblioteca elettronica gratuita

Il potere della droga nella politica mondiale - Yann Moncomble

Il migliore Il potere della droga nella politica mondiale Il file PDF può essere trovato qui

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 17/06/2016
DIMENSIONE: 12,47
ISBN: 9788874979912
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Yann Moncomble

Descrizione:

La stima dei profitti derivanti dalla vendita della droga è di circa trecento miliardi di dollari l'anno. Questa somma strabiliante spiega la grande potenza di cui possono disporre i "signori della droga", i quali non sono sempre quelli che la stampa mondiale ci propina in continuazione. Il potere della droga è in alcuni casi diventato un vero e proprio Stato nello Stato. Anche i partiti politici, consciamente o no, hanno in passato approfittato e forse ancora oggi approfittano di questa manna caduta dal cielo. Naturalmente non senza una contropartita politica... Il denaro sporco prodotto dalla droga non trasuda più attraverso gli interstizi del sistema, ora lo inonda letteralmente. Come ben scriveva Jean-Michel Helvig su "Liberation" del 28 agosto 1989: "Come avviene per i petrodollari, anche i narcodollari hanno un peso rilevante sui mercati finanziari mondiali e nessuna frontiera può loro sbarrare la strada. E nessuna banca, anche se nazionalizzata, può essere sicura in modo assoluto di non detenere denaro sporco."

... seconda guerra mondiale nella Luftwaffe tedesca, ... Il potere della droga nella politica mondiale | Yann ... ... ... Il traffico di droga, propriamente narcotraffico, o traffico di stupefacenti, è il sistema di compravendita illegale delle sostanze stupefacenti.. Quest'attività è considerata una delle principali fonti di entrate di tutte le organizzazioni criminali definite di "stampo mafioso", nonché dei cosiddetti cartelli della droga dell'America centrale e dell'America Latina Droga Proibizionismo e antiproibizionismo Legalizzare le droghe leggere? di Pietro Soggiu 12 MARZO Un giudice di Venezia ordina all'Azienda sanitaria di S. Donà di Piave di acquistare all'estero e di for ... Il mercato mondiale della droga - Appunti - Tesionline ... . Donà di Piave di acquistare all'estero e di fornire gratuitamente a una paziente medicinali a base di Cannabis sativa, non commercializzati in Italia. Il 30 aprile il Consiglio regionale della Lombardia chiede al governo e al Parlamento di ... "La droga sotto qualsiasi forma si presenti, va combattuta! Il potere della droga nella politica mondiale va combattuto!" Sono questi gli imperativi cardine della campagna anti-droga di Progetto Nazionale, che partirà in provincia di Verona domenica 11 novembre a Isola della Scala. E anche oggi che siamo a oltre 100 anni dalla prima guerra mondiale non possiamo pensare che il problema delle droghe tra le file degli eserciti si sia risolto. Siano esse tollerate o addirittura proposte: alcol, cocaina e altre droghe serpeggiano anche tra i soldati moderni, anche tra gli eserciti di nazioni più civili e avanzate. L'inizio della preistoria nell'attuale territorio della Repubblica Argentina si produce con i primi insediamenti umani nell'estremo sud nella Patagonia, circa 13 000 anni fa.Le prime civilizzazioni agroalfarere si stabilirono nel Nord-Est andino dal XVIII secolo a.C. L'inizio della storia registrata per mezzo di quipu dall'Impero Inca iniziò nella seconda metà del XV secolo. Pare che anche molti soldati Italiani in prima linea o nelle trincee della prima guerra mondiale, per poter resistere a quell'inferno, venissero dopati. Reference Mer, 09/09/2015 - 13:57 Un voto delle Nazioni Unite dovrebbe esserci a dicembre, il che potrebbe portare a un aggiornamento della politica internazionale in materia. Raccomandazioni dell'OMS La cannabis è attualmente classificata come sostanza Schedule IV e sostanza Schedule I a livello internazionale attraverso una convenzione sulla droga del 1961 firmata da Paesi di tutto il mondo. Un anno prima, visitando l'ospedale San Francesco d'Assisi nell'ambito della sua partecipazione alla Gmg di Rio de Janeiro, il 24 luglio 2013, il Santo Padre fu altrettanto netto: "Non è con la liberalizzazione dell'uso delle droghe, come si sta discutendo in varie parti dell'America Latina, che si potrà ridurre la diffusione e l'influenza della dipendenza chimica". Mafia: tesina di terza media. Storia contemporanea — Il problema della mafia come fenomeno di massa. Collegamenti e materie per la tesina sulla mafia: Cosa Nostra americana e l'america degli anni 20 (storia), fumo, droga e alcol (scienze), Sciascia (italiano), la mafia nell'arte, la mafia in spagnolo e la tossicodipendenza (inglese) Le anfetamine usate dai terroristi dell'Isis sono solo le ultime di una lunga serie di sostanze usate in guerra per togliere le inibizioni, sconfiggere la paura, sopportare la fatica e innalzare la soglia del dolore. Dai nazisti ai soldati vichinghi, passando per Vietnam e Afghanistan, la tragica storia della chimica al fronte. aspetti della politica nazionale ed internazionale. Questi sono sanciti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo e in molti trattati internazionali che gli sono succeduti. Di particolare rilevanza per la politica sulle droghe sono i diritti alla vita, alla salute, ad un processo equo e giusto, a essere liberi dalla tortura o pene I nazisti amavano le droghe e ne facevano largo uso durante la Seconda Guerra Mondiale. Hitler assumeva regolarmente 20 mg al giorno di ossicodone, mentre Göring era dipendente dalla morfina. Lo ... Anche nella politica estera Hitler poteva presentare un "successo" dopo l'altro: Nel 1935 reintrodusse - contro il trattato di Versailles - il servizio militare obbligatorio. Nello stesso anno, la regione della Saar, ceduta alla Francia dopo la prima guerra mondiale, tornò alla Germania, dopo un plebiscito. Per Washington, la droga è stata a lungo un elemento strutturale della politica estera, oltre all'enorme mercato nero mondiale che alimenta l'economia "legittima" dell'Occidente… Un dollaro destinato al commercio della droga rende fino a 12.000 dollari, nella migliore delle ipotesi....