Biblioteca elettronica gratuita

Il sogno di un uomo ridicolo e altri racconti dal «Diario di uno scrittore» - Fedor Michajlovic Dostoevskij

Fedor Michajlovic Dostoevskij libri Il sogno di un uomo ridicolo e altri racconti dal «Diario di uno scrittore» Epub sarà disponibile per te quando ti registri sul nostro sito web

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 21/06/2018
DIMENSIONE: 3,56
ISBN: 9788865967690
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Fedor Michajlovic Dostoevskij

Descrizione:

In questa sconcertante opera, Dostoevskij crea una situazione paradossale in cui il protagonista, un uomo di mezza età, disperato, incompreso e ormai indifferente a tutto e tutti, decide di suicidarsi, ma, addormentandosi innanzi alla rivoltella, sprofonda in un sogno che lo conduce in una nuova, primordiale Terra, un luogo in cui gli uomini sono ancora capaci di dialogare tra loro e di stabilire uno stretto rapporto con piante e animali. In questa sorta di paradiso terrestre non esistono malizie, gelosie o corruzione e gli esseri umani, coscienti di essere parte di un immenso universo, convivono serenamente sentendosi parte di un'unica grande famiglia. Tuttavia, l'arrivo del protagonista inevitabilmente sconvolgerà quel mondo idilliaco...

...mente le sue idee e rappresentano quindi uno strumento unico per cogliere tutta la profondità del suo pensiero ... Il sogno di un uomo ridicolo - Fedor Dostoevskij ... ... . "Il sogno di un uomo ridicolo" (Fëdor M. Dostoevskij) "I sogni, si sa, sono un fatto straordinariamente strano: una cosa la vediamo nella nostra mente con una chiarezza spaventosa, con una rifinitura dei dettagli minuziosa, da orefice, mentre altre le sorvoliamo senza notarle affatto, per esempio lo spazio e il tempo. Il sogno di un uomo ridicolo e gli altri racconti del Diario di uno scrittore, presentati in questo volume in ... Amazon.it: Il sogno di un uomo ridicolo e altri racconti ... ... . Il sogno di un uomo ridicolo e gli altri racconti del Diario di uno scrittore, presentati in questo volume in una nuova traduzione ampiamente commentata, sono testi artistici che l'autore offre ai lettori parallelamente agli articoli di pubblicistica, in cui esprime quasi esplicitamente le sue idee e rappresentano quindi uno strumento unico per cogliere tutta la profondità del suo pensiero. Nuova traduzione dei racconti dal Diario di uno scrittore, dove Dostoevskij scava nell'animo umano, mostrando come in ciascun uomo convivano il male assoluto e la possibilità di una redenzione. - Una traduzione che mostra aspetti religiosi di Dostoevskij inaspettati: il suo è cristianesimo del paradosso. Il sogno di un uomo ridicolo di Fedor M. Dostoevskij I Io sono un uomo ridicolo. Ora mi chiamano pazzo. Questo sarebbe un avanzamento di grado, se io, per loro, non rimanessi ridicolo come prima. Ma ormai non mi ci arrabbio più, adesso tutti mi sono cari, persino quando ridono di me; anzi, allora mi sono, non so come, particolarmente cari. Arte e Cultura; Fëdor Michajlovič Dostoevskij, "Il sogno di un uomo ridicolo", tratto dal "Diario di uno scrittore", "Il Cittadino", Mosca, 1877 | RECENSIONE Dostoevskij concepisce Il sogno di un uomo ridicolo come un racconto fantastico, scritto intorno al 1876 e inizialmente inserito nel Diario di uno scrittore.Un uomo ripercorre la sua vita e le ragioni per cui si è sempre sentito estraneo alla società. Ogni interesse, ogni impulso vitale sembra in lui ormai drammaticamente destinato a esaurirsi nel nulla, quando ecco la svolta salvifica ... Dostoevskij concepisce Il sogno di un uomo ridicolo come un racconto fantastico, scritto intorno al 1876 e inizialmente inserito nel Diario di uno scrittore. Si tratta della storia di un uomo, abbandonato da tutti, che ripercorre in un viaggio onirico la sua vita e le ragioni per cui si è sempre sentito estraneo alla società. Il Diario di uno scrittore (in russo: Дневник писателя, Dnevnik pisatelya) è un'opera che riunisce una serie di articoli scritti da Fëdor Dostoevskij, a partire dal 1873, per la rivista Гражданин (Graždanin, "Il cittadino"), pubblicati settimanalmente e poi raccolti in volumi per volere dello stesso autore.. Questi scritti vertevano su temi di cultura e attualità di ... Dostoevskij concepisce Il sogno di un uomo ridicolo come un racconto fantastico, scritto intorno al 1876 e inizialmente inserito nel Diario di uno scrittore. Si tratta della storia di un uomo, abbandonato da tutti, che ripercorre in un viaggio onirico la sua vita e le ragioni per cui si è sempre sentito estraneo alla società. Il sogno di un uomo ridicolo - racconto fantastico - compare per la prima volta nel Diario di uno scrittore nel 1877 che era diventato un fascicolo a sé rispetto alla rivista Il Cittadino. Su questa pubblicazione Fëdor Dostoevskij dal 1873 spaziava dai fatti di cronaca agli articoli politici, da considerazioni storiche a racconti. L'uomo ridicolo vive una profonda crisi esistenziale, quella dell'egoismo, che lo porta a non curarsi di nulla e di nessuno. Ma in questo egoismo si cela la radice di una profonda infelicità. Pensa di spararsi, si addormenta davanti alla rivoltella e sogna. I due «racconti fantastici» che questo volume racchiude, compresi entrambi nel celebre «Diario di uno scrittore», sono l'uno, «Bobòk», del 1873, l'altro, «Il sogno di un uomo ridicolo», del 1877. E sogna di approdare ad un'altra dimensione, del tutto simile alla Terra ma abitata da persone pure e innocenti da cui per la prima volta si sente accolto e non additato come "ridicolo". «È un uomo del 'sottosuolo', cioè di quell'inferno sulla Terra abitato da dannati che vivono in cupa solitudine, indifferenza, livore, odio nei confronti degli altri» spiega Lavia. Il sogno di un uomo ridicolo (in russo: Сон смешного человека, Son smešnogo čeloveka) è un racconto di Dostoevskij, pubblicato in origine nel Diario di uno scrittore. Indice 1 Contenuti dell'opera...